Stefano Denna

STORIE DI SUCCESSO: KATIUSCIA E ROBERTO

KATIUSCIA E ROBERTO

Rimini

Questa è la storia di una coppia come tante: lei ha le sue esperienze più o meno piacevoli, vive una vita legata alla famiglia e agli amici sotto casa, lui, con 11 anni più di lei, dedica il suo tempo alla musica e ai locali, dove fa ballare la gente di notte e al suo lavoro durante il giorno.
Quindici anni fa si incontrano, come spesso accade, per caso e capiscono subito che la vita aveva solo deciso di farli girovagare un po'. In realtà il loro posto era lì, insieme e in quel momento.

Katiuscia e Roberto convivono da subito, si sposano, dopo un anno gioiscono per la nascita di Cristiano e dopo altri quattro la gioia raddoppia con la nascita di Andrea. In tutta questa situazione idilliaca purtroppo l'ambito lavorativo subisce un grosso scossone dovuto alla rottura improvvisa della società di cui faceva parte Roberto e nella quale lui aveva investito tutto se stesso. Katiuscia e Roberto decidono di non abbattersi e, questa volta insieme, aprono la Cat Professional Service, azienda che a tutt'oggi si occupa di Vendita e Assistenza di attrezzature per alberghi e ristorazione.

Tutto sembra ripartire per il meglio fino a quando nell'estate del 2010 Katiuscia ha un attacco di panico che la blocca e il mondo pare fermarsi proprio in quel preciso momento. Lei prova una serie di "tentativi di risalita" tra cui viaggi introspettivi, counsellor, cure omeopatiche, ayurvediche, per poi passare a infinite sedute di psicoterapia. Lei e' sempre lei, aperta e solare in pubblico, ma quando cala la maschera e' chiaro che dentro qualcosa si è spento e questo lo avvertono perfettamente sia Roberto che i bambini: una sensazione di rassegnazione accompagna ogni sua azione e tutto pare aver senso a metà, tutto sembra non andare più per il giusto verso.

Un giorno di Giugno dell'anno scorso lui torna a casa dal lavoro e le chiede: "Conosci Roberto Re?" E senza aspettare risposta le racconta di una sua cliente che aveva dato una svolta alla sua vita iniziando a seguire i suoi corsi. "A fine giugno sarà a Rimini, ci andiamo?" E così Katiuscia, stretta nella mano decisa di Roberto, decide di andare alla serata WIN WIN. Roberto Re e' una potenza su quel palco: energia allo stato puro, magnetico e trasportatore come pochi...seguirlo sarebbe stato fantastico...

L'occasione arriva qualche giorno dopo nell'incontro con Dania Menuzzo,

manager della sede della Leadership School di Roberto Re di Rimini. Roberto rimane stupito dalla sua capacità di sintetizzare ciò che stava vivendo Katiuscia senza che quest'ultima avesse spiegato granché della sua vita e Katiuscia rimane stupita dal fatto che quelle pochissime parole avessero acceso in lei una lampadina. Uno sguardo, la solita intesa tra loro e si decide: lei lascia la psicoterapia che ormai la teneva ferma da tempo e cominciano insieme il percorso Fly a Rimini. Organizzare il lavoro nel periodo di maggior pressione ed essere puntuali per le 20 tutti i martedì sera, organizzarsi con i bambini e i mille impegni risulta davvero complicato e una vera sfida, ma molto presto arrivano i risultati.

Più passano le serate e più Katiuscia e Roberto si aprono a questa nuova occasione: lei riscopre dentro di se' una luce splendente, un nuovo modo per affrontare le cose e come per magia tutto riprende vita compreso il suo interesse per il lavoro che diventa non solo mezzo di guadagno ma anche mezzo di conferma del proprio valore. Lui, spinto dalla felicità di lei, inizia a credere veramente a quel qualcosa che aveva cominciato solo come "accompagnatore". In men che non si dica tutto cresce...dal lavoro arrivano risultati molto positivi grazie alla messa in pratica dei preziosi insegnamenti ricevuti durante le serate.


Un aumento del fatturato del 35%,

rispetto alla media degli anni precedenti, in meno di 6 mesi e la consapevolezza che il rapporto con il cliente e con il team di lavoro sono migliorati nettamente fanno crescere nella coppia la convinzione di aver fatto il miglior investimento che potessero fare in quel momento.

La crescita ovviamente si espande a macchia d'olio in tutti gli ambiti e così la qualità del rapportoKatiuscia e Roberto Fly Emilia Romagna Rimini Stefano Denna con i figli migliora notevolmente generando sempre maggior stima reciproca e la coppia continua ad evolversi a livelli di complicità sempre più profondi. Mai Katiuscia e Roberto avrebbero pensato di potersi riscoprire innamorati dopo 15 anni; e' avvenuta una svolta nella loro vita, in tutti gli ambiti e nell'evolversi insieme ora si ritrovano uniti più di prima sia nella vita privata che nel lavoro.

A dicembre partecipano all'Emotional Fitness e soprattutto per Roberto e' un'esperienza positivamente "sconvolgente": un tuffo in se stesso molto profondo che gli permette di vedere una parte di sè a lui ignota e di aprire maggiormente il suo cuore per vivere ancora più intensamente le sue emozioni. Questo week end e' per loro l'occasione per decidere di voler collaborare con la Leadership School di Roberto Re e impegnarsi ancora di più nell'essere congruenti con ciò che si dice e ciò che si fa: decidere di migliorarsi come persone, come genitori, come compagni, come collaboratori e FARLO sul serio! Comincia così una nuova avventura e, sempre insieme, continuano ad allenarsi settimanalmente al Fly mantenendo allo stesso tempo grande attenzione a se stessi ma anche al gruppo di lavoro e al benessere e alla crescita di tutti gli altri partecipanti.

Ancora evoluzione!

E' appena trascorso un altro week end Emotional Fitness. Katiuscia e Roberto si sono messi ingioco come staff e l'esperienza è' stata tra le più emozionanti e condizionanti di sempre. Questa volta con loro c'era Cristiano, il maggiore dei due figli, di quasi 11 che partecipava in contemporanea al talent week end di Younite, programma specifico creato per ragazzini ed adolescenti, volto alla scoperta dei talenti profondi, dell'acquisizione di autostima e di leadership personale. Cristiano era entusiasta. I suoi occhi non hanno mai brillato tanto come quando ha detto ai suoi genitori che lui si sentiva "libero" e completamente avvolto dal desiderio di raggiungere i suoi sogni.
Andrea ha aspettato a casa felice l'arrivo del resto della famiglia ed ora è bello immaginarli insieme: una famiglia felice, normale all'apparenza, ma speciale nei contenuti. Una famiglia dove mettersi in gioco e comunicare per crescere sono gli ingredienti perfetti per la ricetta migliore che ci sia.

"Fate della vostra vita un capolavoro"

dice Roberto Re e come non abbandonarsi a questo meraviglioso e ambizioso progetto? E allora arriveranno altre opportunità, altre sfide e altri momenti pieni di significato e Katiuscia e Roberto saranno lì, insieme, per viverli al meglio e ringrazieranno persone e situazioni per ciò che è avvenuto e loro stessi per aver permesso che che tutto ciò accadesse.

Ciao Katy e Roby!

Stefano Denna

Vedi le altre storie